Roma

Questa luce, che tra mille riconoscerei, quest’atmosfera unica e queste due giovani persone che mi fanno l’onore di chiamarmi mamma. Rendersi conto che sono già passati alcuni mesi e tanta acqua sotto i ponti, ma che importa; basta così poco per ricordarmi quanto sono fortunata e a scacciare alcune nuvole perseveranti dal mio cielo.

Dolce sera cari amici, grazie di leggere queste righe.

DSC_0787

DSC_0785

DSC_0807

DSC_0810

DSC_0789

DSC_0783

DSC_0780

DSC_0803

DSC_0814

DSC_0817

This light that I would recognize everywhere, this unique atmosphere and these two persons who call me mama. Oh well, it was a couple of months ago already and much has happened ever since. But it’s enough to remind me how lucky I am and chase away some persistent clouds in my sky.

Sweet evening everyone, thanks for reading Mylittledelights

Buon anno nuovo // Happy New Year

Cari amici,

che l’inizio di questo nuovo anno vi porti gioia, serenità e mille bei momenti da ricordare, come questa domenica passata in compagnia di amici, in un luogo assolutamente straordinario . Ma anche, e sopratutto:

« ….la forza di cambiare le cose che posso cambiare,
la pazienza di accettare le cose che non posso cambiare,
e soprattutto l’intelligenza di saperle distinguere. »

(San Francesco D’Assisi)

dsc_0686

dsc_0685

dsc_0697

dsc_0691

dsc_0693

dsc_0695

dsc_0715

dsc_0714

dsc_0727

dsc_0723

dsc_0721

dsc_0730

dsc_0731

dsc_0728

dsc_0733

dsc_0736

dsc_0729

Dear all, may the start of this new year bring you Light, peace and merry moments to cherish, like this Sunday spent with friends uner the spell of Mother Nature. But also and foremost:

« …the serenity to accept the things I cannot change,

the courage to change the things I can,

and wisdom to know the difference »

In equilibrio // The Right Balance

O piuttosto, alla costante ricerca di un equilibrio. Tra luci e ombre, tra volere e potere, tra dire e fare, tra cuore e ragione. Come dire: un’impresa degna di Sisifo, ma forse, anche per questo, comunque bella, non trovate?

Vi auguro un buon fine settimana, cari amici, con queste immagini dei miei due maestri zen, scattate quest’estate sull’inimitabile terrazza Mascagni.

dsc_0090

dsc_0089

dsc_0082

dsc_0072

dsc_0067

dsc_0054

dsc_0050

dsc_0051

dsc_0049

Or, more accurately: always striving to find the right balance. Between light and shadows, willing and being able to, wishing and doing, reasons and heart. Such a constant, human challenge, right?

Wishing you all a bright weekending friends, with these pics of my two zen masters, back from our holidays in Tuscany.

Galerie

Blu-e

Una di quelle sere d’estate che sembrano non finire mai, in cui si resta fuori, coi capelli  ancora umidi, e quella voglia di godersi il giorno fino all’ultimo istante, mentre il cielo e il mare si tingono di mille sfumature di blu.

Buon inizio di settimana da una Parigi sorprendentemente calda e soleggiata, nella quale cominciano comunque già a cadere le foglie.

DSC_0012

DSC_0022

DSC_0016

DSC_0027

DSC_0034

DSC_0037

DSC_0048

DSC_0044

DSC_0042

DSC_0041

One of those summer nights that seem never to come to an end. When you stay out late, your hair still wet, chasing every bit of light while the sky and the sea turn every shade of blue.

Wishing you all a bright start of week from a sunny and hot Paris, where leaves are beginning to fall nonetheless.

  • Queste foto sono state scattate a Livorno, sulla bellissima terrazza Mascagni // These snaps were taken in Tuscany, on Leghorn’s beautiful Mascagni terrace.

Vacanze romane // Roman Holidays

Ora che è passato del tempo da queste vacanze romane, mi ritornano in mente come una lunga sfilata di giorni passati a cercare riparo dall’afa estiva e scanditi dal frinire assordante delle cicale. Poi fotogrammi di tuffi e risate, pic-nic con gli amici, passeggiate al calar della sera, piccole mani a cogliere more nei rovi, gelati che colano, tranci di pizza come se non ci fosse un domani. E ponti, molti amati ponti, ovviamente. Delle vacanze semplici, a dire il vero, e proprio per questo, belle. Perché non serve molto per essere felici né tanto meno di andare lontano, non trovate?

DSC_9999DSC_9993DSC_9989DSC_0003DSC_9998DSC_9991DSC_9953DSC_9921DSC_9927DSC_9951DSC_9939DSC_9936DSC_9982DSC_9996DSC_0004DSC_0002DSC_0007DSC_0009

These Roman holidays already feel so far away. Looking back it all feels like a haze of hot days spent seeking the coolest spots at the sound of cicadas. Then, snaps of laughters and diving, pic-nics with our friends, hands picking wild berries, ice creams dripping and mozzarella bubbling on our pizzas. And bridges, many bridges crossed of course, because that’s what I like to do.

Homely, simple holidays, which I enjoyed just for that. ‘Cause at the end of the day, happiness is not something we must go seek far away, don’t you think?

 

Galerie

Prima della tempesta // Before the Storm

Un pomeriggio d’estate a Fregene, prima della tempesta. La spiaggia deserta, sabbia che vola, gabbiani a rincorrersi in cielo, giochi, risate. Un momento perfetto.

Buona giornata anche a voi, cari amici, ovunque voi siate. E’ semplice eppure vero che basta poco, davvero poco, per essere felici; non trovate?

DSC_9899DSC_9900DSC_9896DSC_9897DSC_9898DSC_9890DSC_9892

A summer afternoon in Fregene, before the storm. The empy beach, sand swirling around, seagulls playing up above. Our picnic plans turned into playing and laughing. Just a perfect moment.

Enjoy your day, wherever you are dear friends. It’s simple but true that it takes so little to enjoy life, don’t you think?

 

Al lago // By the Lake

Il primo giorno di vacanza. L’euforia composta nel respirare aria di casa e ritrovare gli amici di sempre, quelli che ti conoscono senza che tu debba parlare. E la luce, cari amici, la luce unica di Roma! E’ bello viaggiare e scoprire posti nuovi, ma è dolce anche tornare, per meglio poter ripartire. Non trovate?

DSC_9827DSC_9804DSC_9806DSC_9811DSC_9788DSC_9794DSC_9862

The first day of holidays. That sweet feeling of coming home and meeting old time friends who know you so well you don’t even need to speak. And the light, dear friends, Rome’s unique light! It is good to discover new places, but it’s sweet to come back too, don’t you think?

*queste foto sono state scattate al lago di Martignano // these snaps were taken at the Martignano lake, a natural reserve in the North of Rome

Galerie

ROMA

Roma è una luce che tra mille riconosceresti. Un cielo in technicolor, riflessi sul fiume, storni a rincorrersi in cielo. E’ la grande bellezza, le terrazze fiorite, gli aperitivi all’aperto, i ristoranti affollati. E’ la giungla del traffico, parcheggi selvaggi, marciapiedi sporchi, servizi latenti. E’ un’aria d’eterna vacanza, di spensierata, allegra decadenza. Roma è un tempo che scorre più lento. E’ ritrovarsi ogni sera, chissà come, di vedetta su un ponte  e, ogni volta, ammirare un tramonto diverso.

Roma, per me che scrivo, è una storia d’amore a singhiozzo, tra distanze, silenzi e ritorni. E’ sognare di aver avuto torto 16 anni fa, quando scappai via con due valigie e un paio di sogni nel cassetto, verso un cielo plumbeo ma immenso, e pagine bianche tutte da inventare. E’ il desiderio insistente di vederla, infine, curata e tenuta come merita e immaginare in segreto che potrei, allora, posarci di nuovo le mie valigie.

Ma forse, dopo tanti anni in terra straniera, ormai la mia casa è, comunque, altrove. In un posto fuori dal tempo, in fondo al cuore, nel quale porto con me, ovunque io vada, le persone che amo.

DSC_9021DSC_9022

DSC_9023DSC_9031DSC_9032DSC_9036DSC_9038DSC_9039DSC_9043DSC_9041DSC_9046DSC_9048DSC_9068DSC_9081DSC_9087DSC_9091DSC_9095

Rome means a light that you’d recognize anywhere. It’s a technicolor sky, reflections on the river and birds flying up above. It’s the great beauty, flowered balconies, crowded restaurants and open bars. It’s a traffic mess, cars anywhere, dirty streets, messy public services. It’s a never-ending vacation, a mellow and joyful decadence. Rome means that time slows down. It’s finding yourself  by the river over and over, catching a different sunset each time. 

Rome, for me, is a long-standing love affair, juggling among break-ups, silences and come-backs. It’s dreaming that I was wrong, 16 years ago, when I left with 2 suitcases and a couple of dreams for a grey, wide sky, where everything had to be written yet. And that one day I will see it finally tended and loved as it deserves, and maybe I might come back then and feel at home. 

But maybe, after so many years in a foreign land, my home is, inexorably, somewhere else. In a place out of time, where I carry with me all the people I love, close to my heart. 

Di luce e acqua // Of Light and Water

*

Guardando indietro a questa strana estate della memoria

riscopro con una punta di sorpresa

un’intera collezione d’istantanee di luce e acqua,

albe e tramonti, in riva al mare.

Ed è così allora che me la voglio ricordare.

*

Dolce sera, cari amici

DSC_1382DSC_1380DSC_1378DSC_1387DSC_1395DSC_1401DSC_1411DSC_0016DSC_0017DSC_0022DSC_0029

*

Looking back upon  this odd summer of mine

with a pinch of surprise I have found

a whole set of snapshots of light and water,

dawns and sunsets, by the sea.

I’ll remember it like that then.

*

May your evening be gentle, friends

*Le fotografie sono state scattate al porto di Olbia e in Sardegna / All pics are from the harbor of Olbia and Sardinia.

Questa luce – This light

Ci sono giorni in cui ti trovi in uno dei luoghi che più ami al mondo, nell’ora che più ami, con una macchina fotografica al collo. La gente ti scorre accanto, gli amici ti parlano, ma tu sei presente solo a metà, la testa altrove.

E forse perché sai che non avrai altre opportunità per settimane o magari mesi, aspetti quel momento che dovrebbe, potrebbe, star per accadere, come il dono più prezioso.

E se sei così fortunato che accada proprio mentre sei lì in prima fila ad aspettare, che la luce di Roma si vesta proprio di quella tonalità d’oro che tra mille riconosceresti e così colori l’acqua sottostante, i muri, le foglie, ti sembra che il tuo cuore si azzittisca e le parole ti abbandonino. E in quel momento, ti ricordi perché ti porti appresso così spesso una macchina fotografica. Perché ci vuole pur sempre un mezzo per raccontare il mondo, la sua luce e le sue ombre, quando le parole non sono più abbastanza.

Dolce sera, cari amici

DSC_1358DSC_1366DSC_1363

There are days when you’re in one of the places you love the most, at the hour that you prefer and with a camera on hand. People pass you by, friends may speak to you but you’re only half there. Your mind eager with anticipation. 

And maybe it’s because you know you won’t get more chances for weeks or months, but you just wait for that moment that could – should – be about to happen as the most precious gift. 

And if you’re lucky enough for it to happen while you’re right there waiting on the first row, that the Roman light turns that particular shade of gold and slowly paints the water below, the walls, the leaves – you just feel your heart might burst and you’re at a loss for words. There you remember exactly why you so often bother to carry a camera with you. Because one needs a tool to share the world, its light and shadows, whenever words are just not enough.

Sweet evening friends.